Bolzano scomparsa


Vai ai contenuti

Menu principale:


1873

Cronache del passato > 1870-1874

Proseguiamo nella lettura del "Tiroler Volksblatt", raccolto - come s'apprende da un timbro in prima pagina - dalla "Bibliotheca Enipontana", ossia dalla biblioteca di Innsbruck. Tra le notizie più interessanti dell'anno figura anzitutto quella relativa alla popolazione terrestre (22/1/1873) secondo la quale la popolazione terrestre ascenderebbe a 1.377 milioni (si stima che oggi - 2014 - la popolazione mondiale abbia superato i 7 miliardi). Nel dettaglio del 1873: Europa 301.600.000; Asia 794.100.000; Australia e Polinesia 4.365.000; Africa 192.000; America 84.524.000. La Cina con 446.000.000 abitanti comprendeva quasi un quarto dell'intera umanità. Oggi (2014) gli abitanti della Cina sono 1 miliardo e 400 milioni. In maggio s'inaugura a Vienna l'Esposizione universale. In giugno forte terremoto nel Bellunese, dove il sisma rade al suolo una decina di paesi. Si registrano numerosi morti. Il terremoto si fa sentire anche in Germania, a Bolzano crepe nei muri. L'instabilità sismica si prolunga fino a dicembre. Dalla Balcania all'Europa centrale, all'Italia dilaga il colera. In luglio a Baltimora un incendio distrugge cento case.

GIORNO PER GIORNO A BOLZANO

(T.V. 4/1/1873) I gesuiti hanno lasciato Appiano.
(T.V. 8/1/1873) Primo concerto da camera della rinnovata stagione concertistica al palazzo mercantile. In programma: Haydn, Beethoven, Mendelsson.
Agli scolari di Merano si proibisce di seguire le prediche di Padre Fleischmann, un francescano accanito avversario delle disposizioni laiche impartite dal governo: è una disposizione del governatore. Il giornale commenta: "Le scuola in Austria stanno diventando divertenti".
(T.V.11/1/1873) Il "Tiroler Bothe" annuncia che Castel Roncolo è in vendita per 6.000 fiorini.
(T.V.22/1/1873) Tra Prato Isarco e Chiusa si verificano frequenti rapine ai danni di viandanti. Pochi giorni fa è stato assalito il procaccia della val Gardena. Le rapine avvenute negli ultimi tempi sarebbero una mezza dozzina.
(T.V.8/2/1873 ) Su 28 decessi avvenuti a Bolzano e la vicina Dodiciville un terzo, ossia nove, sono dovuti a TBC. Otto dei defunti erano bambini che non avevano raggiunto i cinque anni.
(T.V.19/2/1873) Muore a 33 anni Carolina Augusta, ex imperatrice del Messico. Suo marito, l'imperatore Massimiliano, era fratello di Francesco Giuseppe ed era stato fucilato nel 1867 a Queretaro dai ribelli.
(T.V.22/2/1873) Nel testamento Carolina Augusta lascia a suo figlio l'arciduca Karl Ludwig "solo" otto milioni, avendo erogato molto in legati e fondazioni; inoltre in vita aveva donato molto ai poveri.
(T.V.26/2/1873) Si ricorda che durante la quaresima non si deve suonare in chiesa l'organo ad eccezione del "Laetare" domenicale, poi il giovedì santo si può suonare il "Gloria" e il venerdì si può suonare dal "Gloria" in poi. Si precisano anche altre eccezioni. Ricordiamo che il "Tiroler Volksblatt" è un giornale clericale.
Prosegue la lunga polemica sugli esami chimici della terra del cimitero. Secondo il giornale laico "Bozner Zeitung" la competenza è del comune; secondo il cattolico "Tiroler Volksblatt" essa è invece dell'autorità ecclesiastica.
(T.V.12/3/1873) Delitto ad Ora. Il giorno 3 i fratelli Pietro e Luigi Coletti s'intrattennero in un locale pubblico con un commerciante di Trento, col quale litigarono. Quando lasciarono il locale, verso le 22, il commerciante li inseguì ed uccise uno dei due con una coltellata. L'assassino si è costituito.
(T.V.15/3/1873) In prima pagina un grande titolo annuncia l'arrivo di don Josef Wieser, nuovo curatore d'anime della comunità bolzanina. Ne è annunciato l'arrivo per il giorno 18, col principe-vescovo di Graz Zwerger e con mons. Haller, definito "Domherr von Trient".
Frequenti rapine e furti sulla strada del Brennero tra Bolzano e Fortezza. Gli autori vengono arrestati solo raramente. Il giornale racconta alcuni casi.
La zarina russa è annunciata a Merano prossimamente per una vacanza prolungata.
(T.V.18/3/1873) Terremoto di sensibile intensità in varie località, tra cui Bolzano, Merano, Innsbruck ed anche in Germania (Darmstadt).
Il redattore derl "Tiroler Volksblatt"è stato condannato per la undicesima volta (su 12) per reati di stampa. Ne beneficia il fondo per i poveri, che raggiunge con questa ulteriore somma i mille gulden. Gli ultimi due articoli presi in considerazione vertevano su vicende attinenti alle discusse (dai cattolici) ispezioni scolastiche da parte dell'autorità laica.
Altre notizie sul terremoto: avvertito anche a Moncalieri, Urbino, Roma, Siena, Orvieto. Pochi danni, nessuna vittima.

Riapre dopo lavori di rinnovamento lo studio fotografico Gugler, in piazza delle Erbe.
(T.V.22/3/1873) Grandiosa festa per l'arrivo (in treno) del nuovo prevosto, mons. Josef Wieser. Tutta la prima pagina è dedicata al grande avvenimento.
Chi desidera emigrare in Brasile (Rio Grande do Sul) può rivolgersi all'ufficio emigrazione di J.U. Schmid, Basilea. La provincia del Rio Grnde è meravigliosa, la terra è fertile, il clima è sano, il governo locale è disponibile ad erogare contributi.

(T.V.9/4/1873) Settimana santa, la predica della passione in lingua italiana per il venerdì santo, sarà tenuta nella vecchia parrocchiale di San Nicola, dietro il duomo.
(T.V. 19/4/1873) Presso il farmacista F. Waldmüller di Bolzano è in vendita il tè di Franz Wilhelm, uno specifico per la pulizia del sangue.
(T.V.23/4/1873) Banda musicale e fuochi pirotecnici davanti alla casa del sindaco Würzer, per la recente croce di cavaliere dell'ordine di Francesco Giuseppe, che gli è stata attribuita recentemente.
(T.V.30/4/1873) La modista Elise Prugger vende al primo piano di via dei Portici 51 cappelli primaverili "molto eleganti" ed inoltre una grande scelta di cappelli di paglia per signore e bambini e cappelli "ripuliti", questi ultimi per fiorini 2,50 a 15.
(T.V.3/5/1873) Nuovo orario ferroviario con treni più veloci. Un Vienna-Verona impiega 27 ore e 48 minuti; un Verona-Vienna 29 ore e 37 minuti.
(T.V.7/5/1873) "I parlamentari trentini appariranno in parlamento. E perché? Per chiedere la separazione del Trentino dal Tirolo. Se il Parlamento non lo consentirà, essi lasceranno l'alto consesso".
In un fossato tra Gries e S.Maurizio si è trovata la salma di un neonato. A Gries durante lavori edili un masso investe un operaio uccidendolo. Gravi ferite per un altro lavoratore.
Si continua a raccogliere denaro per l'obolo di San Pietro. La somma ha ora raggiunto i 4.428,80 fiorini.
(T.V.10/5/1873) Il giorno 8, compleanno dell'arciduca Enrico, la banda del battaglione dei Kaiserjäger gli ha suonato una serenata sotto casa, palazzo Campofranco.
(T.V.24/5/1873) Perforazioni del terreno nei pressi del mulino dell'Ordine teutonico hanno accertato la presenza di acqua di buona qualità ad una profondità di 83 piedi.
(T.V.28/5/1873) In vicolo dell'ospedale un incendio ritenuto doloso ha distrutto la "Eishütte" del signor Tschugguel. Danni anche al contiguo giardino coltivato ad asparagi.
A Bronzolo due case sono state a loro volta distrutte, per colpa di due bambini che giocavano con i fiammiferi.
Fatto di sangue a Gries. Un artigiano aveva licenziato il suo apprendista, un italiano (ossia un trentino). Questo l'indomani ha incontrato il suo ex-datore di lavoro. Lite, e alla fine l'artigiano è stato colpito a morte da più coltellate.
(T.V.31/5/1873) L'erede al trono prussiano, proveniente da Vienna-Trieste-Venezia-Verona, è giunto a Bolzano ed ha pernottato al "Kaiserkrone".
Il predicatore padre Carl Fleischmann ha completato il suo periodo di carcere. "Abbiamo visto numerosi meranesi recarsi al carcere con le loro carrozze per accompagnare a casa l'amato predicatore". Fleischmann era stato condannato per prediche antigovernative.
(T.V.4/6/1873) Articolo antisemita in seconda pagina (il "Tiroler Volskblatt" è un giornale cattolico.
"Mostra dell'industria" a palazzo mercantile. Si tratta di lavori prodotti alla "Scuola industriale" (Industrieschule) gestita dalle suore. Le allieve hanno confezionato indumenti, oggetti d'arredamento di vari tipo tessendo con varie tecniche. Esposti anche disegni.
(T.V.11/6/1873) Nuovamente un articolo sull'insufficienza della congrua ai preti.
Si allarga la crisi delle borse. La banca Lehmann di Bolzano, filiale della "WienerWechselBank" ha chiuso.
E' ripresa la stagione della villeggiatura. Numerosi i "bagni" che si fanno pubblicità sul giornale (S.Isidoro, Appiano, Ratzes ecc).
(T.V.14/6/1873) "La Cassa di Risparmio intende contestare voi che cercano di danneggiare la sua solidità. Ci è stato addirittura raccontato che alcuni mascalzoni a Bolzano hanno acquistato dai risparmiatori i loro libretti, dicendo che la Sparkasse non era più in grado di liquidarli". Intnto la Borsa di Vienna è in crisi e la Banca Viennese di cambio ("Wiener Wechselbank") presente in molte località del Tirolo, ha bloccato i suoi pagamenti.
A Bressanone un operaio durante una lite con la moglie la ha gettata a terra e calpestata più volte, fino ad ucciderla.
A Egna un incendio ha distrutto 10 case. Le fiamme sono state appiccate da un italiano che aveva voluto vendicarsi dell'ostessa del "Kronwirth", da dove l'incendio si è sviluppato.
(T.V.25/6/1873) La Cassa di Risparmio fa sapere che, come già negli anni passati, anche quest'anno nella stagione estiva chiuderà gli sportelli nei giorni festivi.
(T.V.28/6/1873) Festa della scuola. Nel pomeriggio del 25 gli scolari, banda e bandiere intesta, hanno raggiunto castel Novale (Ried) dove fu loro offerta una merenda. Sono seguiti giochi e un vaso della fortuna. A sera sono stati raggiunti dall'arciduca Enrico con consorte. Alle 21 sono tornati in città, attesi da una gran folla.
(T.V.2/7/873) La chiusura dell'anno scolastico nel ginnasio dei Francescani è stata festeggiata nel salone del convento. Ha parlato il direttore P.Vinzenz Gredler. Cori. Il prossimo anno scolastico inizierà il 9 settembre.
Il 29 giugno verso le 5 del mattino si è avvertita una scossa di terremoto in numerose località del Tirolo. A Dres (Cles) sono crollati tre camini. A Bolzano si sono aperte crepe nei muri.
(T.V.5/7/1873) Il terremoto ha interessato un territorio assai vasto. La terra ha tremato anche a Monaco, ad Augusta, in Carinzia, Padova, Treviso. Particolarmente forte nel Bellunese dove case sono crollate e vi sono stati morti: sono stati interamente distrutti una decina di paesi. Vi sono state inviate truppe. L'instabilità sismica nel Bellunese si farà sentire per tutto l'anno, anche in dicembre.
L'imperialregio ginnasio statale di Bolzano è stato frequentato nell'anno conclusosi da 152 studenti e due privatisti. Gli insegnanti sono stati 13, più tre per materie non obbligatorie. L scuola femminile ("Mädchenschule") a 4 classi è stata frequentata da 1aa allieve. Il ginnasio privato (la scuola dei PP:Francescani) è stato frequentato da 138 studenti. La scuola maschile a 6 classi ("Übungschule") è stata frequentata da 303 ragazzi. L'istituto magistrale da 21 aspiranti maestri. La scuola maschile a 4 classi da 276 allievi.
(T.V.16/7/1873) Uragano a Bolzano. Il vento ha infranto finestre, sollevato tegole, divelto persiane, ha fatto precipitare vasi di fiori, devastato giardini, abbattuto alberi, ha fatto cadere i frutti dagli alberi. Oltretutto, un frastuono pauroso.
Si continuano ad apprendere particolari sul grande terremoto: la terra ha tremato anche a Roma, a Napoli, nell'Egeo.
(T.V.19/7/1873) Nubifragi a Trento e Merano. Muore (17 luglio) l'ex sindaco di Bolzano dott. Josef Streiter.
Processo per omicidio a Bolzano. Angelo Pedrini era stato assunto a Gries dal costruttore di ruote Alois Obexer. Entrato in intimità con la figlia del suo datore di lavoro, l'aveva ingravidata. L'Obexer pertanto l'aveva licenziato. L'indomani il Pedrini, armatosi di un'ascia, l'aveva aveva ucciso con più colpi. Processo (ma il giornale non ne svelerà la conclusione). In precedenza nella stessa giornata era stata condannata a due anni per infanticidio dalla stessa corte Maria Obexer. Non è chiaro se tra i due processi vi fosse una relazione. Parrebbe che la Obexer fosse la donna sedotta dal Pedrini, ma il giornale è assai lacunoso.
(T.V.23/7/1873) In prima pagina appare, in latino e tedesco, la lettera con la quale papa Pio IX ringrazia il "diletto figlio presbitero Antonio Oberkofler, redattore del giornale detto "Tiroler Volksblatt", per i doni pervenuti alla Santa Sede, frutto della raccolta effettuata dal giornale".
(T.V.30/7/1873) Lo Scià di Persia, in viaggio, si è fermato a Bolzano. Alla stazione gli ha reso gli onori un reparto di Kaiserjäger. Gli hanno reso omaggio il consigliere di Corte Prato e una rappresentanza del comune.
(T.V.2/8/1973) Si avvicinano le elezioni per Comune e Parlamento. Il principe vescovo von Riccabona di Trento con una lettera ai fedeli che appare in prima pagina li invita a votare compatti per il partito clericale.
(T.V.9/8/1873) A Bolzano c'è carenza d'acqua. Alle fontane pubbliche per riempire un secchio si può attendere anche ore.
A Trento nel timore dell'arrivo del colera si è apprestato un lazzaretto.
A Grigno un bambino giocando con i fiammiferi appicca un incendio che brucia una ventina di case. Il campanile crolla. Le quattro campane si fondono.
(T.V.16/8/1873) Il colera si espande anche nei paesi gardesani. Il giornale spiega quali possano essere i rimedi per i buoni cristiani: la preghiera e l'acqua di Sant'Ignazio.
(T.V.30/8/1873) Il ministro del commercio ha affidato l'incarico per la progettazione della ferrovia Bolzano-Merano.
Il paese di Carisolo, nel Trentino, viene interamente distrutto da un incendio. Ne restano solo due case. Più di cento famiglie non hanno più un tetto.
(T.V.3/9/1873) Misure contro il dilagare del colera: bisogna risanare molte abitazioni sporche e malsane, specialmente negli odierni vicoli della Roggia, Conciapelli e in via Museo.
(T.V.10/9/1873) Le cresime che avrebbero dovuto essere impartite in varie località del Sudtirolo sono state rinviate per il colera.
(T.V.13/9/1873) A Bronzolo un padre di famiglia con 9 figli cade da un carro e muore.
Il giornale rende note le formule (in latino) da pronunciare quando si somministra l'acqua di Sant'Ignazio ai malati di colera.









Il barone Josef Di Pauli nella divisa di ufficiale degli zuavi del Papa

(T.V.20/9/1873) Il barone Di Pauli sposa la signorina Antonia von Zallinger-Stillendorf. Agli sposi giunge per telegramma la benedizione del Papa.
(T.V.1/10/1873) Si tengono le elezioni per una parte del consiglio comunale e il "Tiroler "Voksblatt" fa una strana proposta: da anni la maggioranza è dei liberali, che non riescono ad esaudire efficacemente le necessità della cittadinanza. Perché i liberali non abbandonano il campo per tre anni alla minoranza (cattolici conservatori) per vedere se questi non sono in grado di cavarsela meglio?
Tre ragazzini ben vestiti fanno cadere due grossi sassi dall'altezza di castel Roncolo su un gruppo di persone che transita sotto il maniero. Fortunatamente non colpiscono nessuno. Si sono fatti vedere, dall'alto, dopo l'impresa, mentre gridavano ridevano e motteggiavano.
(T.V.4/10/1873) E' finalmente giunta l'autorizzazione alle espropriazioni per l'allargamento della Fleischgasse, oggi via Museo.
(T.V.8/10/1873) A Rencio si è reso disponibile il posto di lavoro unificato di insegnante, sagrestano e organista. Per questa persona il capo circondariale Prato offre all'anno 357,39 fiorini, più un appartamento e la provvigione di legna da ardere. Inoltre all'aspirante a questo incarico si chiede anche l'insegnamento del canto corale, per almeno cinque ore settimanali.
(T.V.15/10/1873) Il principe-vescovo von Riccabona diffonde ai fedeli una lettera pastorale del Papa nella quale, in relazione alle persecuzioni degli ordini religiosi a Roma, si invitano i fedeli di confessarsi, comunicarsi e pregare in giorni prefissati.
(T.V.25/10/1873) Il ne-eletto consiglio comunale nomina sindaco il commerciante Josef Schüler, liberale. Resterà in carica fino al 1879.
(T.V.29/10/1873) Nel secondo circondario elettorale (Bolzano, Merano, Glorenza) per il parlamento i maggiori consensi (386) sono andati al liberale Grebmer, che ha preceduto Franz von Zallinger (245).
(T.V.3/11/1873) Mercato di "Tutti i Santi" a Bolzano. Sono stati presentati 1.483 capi di grossa stazza (bovini ecc.) e 1.114 di minori dimensioni (pecore ecc.).
(T.V.8/11/1873) "Possiamo dare la nostra assicurazione che la nostra §Cassa di risparmio ha superato anche il secondo crac della borsa di Vienna senza danni e si è procurato un fondo di liquidità tale da poter affrontare all'istante tutte le richieste".
Un'inserzione a grandi lettere, rivolta agli abitanti di Bolzano e firmata da un comitato di 16 promotori, invita ad associarsi all'iniziativa volta a costituire un efficiente corpo di vigili del fuoco. Ci si rivolga in municipio.
Gare di tiro a segno ("Freischiessen") saranno disputate a Caldaro dal 16 al 18 del mese in onore del matrimonio del barone Josef Di Pauli-Treuheim con una von Zallinger-Stillendorf.
(T.V.15/11/1873) A Merano si progetta il futuro Kursaal. Sono necessari 70.000 di gulden. E' stata indetta una sottoscrizione che, secondo la "Meraner Zeitung", ha reso possibile in otto giorni di superare la cifra prefissata di ben 5.000 gulden.
(T.V.29/11/1873) Si avvicina il giubileo del Kaiser. Si festeggeranno i 600 anni di casa d'Asburgo e i 25 anni del regno di Francesco Giuseppe. Il consiglio comunale discute se si debba celebrare l'avvenimento con una messa, o no.









il giornale dedica la prima pagina, così impreziosita, al giubileo del Kaiser.

(T.V.2/12/1873) Solenne pontificale per il 25ennale dell'incoronazione di Francesco Giuseppe. Non si sono sparati mortaretti.
(T.V.20/12/1873) Il pittore Franz Defregger espone il suo quadro "L'artista sull'alpe" nel salone superiore del palazzo mercantile. Per ammirarlo si pagano 20 corone che saranno devolute a bambini poveri per l'acquisto di vestiti.
I.G.Hofer, insegnante di bella scrittura di Augusta, annuncia per il prossimo mese lezioni di calligrafia a Bolzano in via Dogana, per dame e signori.

Home Page | Biografia | Contenuto del sito | Cronache del passato | Personaggi 1 | Personaggi 2 | Persone | Gallerie fotografiche | Bibliografia | Fonti fotografiche | I miei libri | Sponsor | Storie di sponsor | Contatti | Privacy Policy | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu