Bolzano scomparsa


Vai ai contenuti

Menu principale:


Johann Mahlknecht

Personaggi 2

Il corsaro Duguay-Troun raffigurato da Johann Mahlknecht


Saint Malo (Bretagna) fu un porto di pescatori e pirati; la città è tuttora cinta da mura medievali. Nel suo castello si incontra la bianca statua in marmo di Carrara di René Duguay-Troun, famoso corsaro che combatté sui mari per se stesso e per il re di Francia. La targhetta che spiega il personaggio, rivela anche l'autore dell'opera: Dominique Molknecht. Così era chiamato in Francia Johann Dominik Mahlknecht, artista gardenese, cui sotto Carlo IX fu attribuito il titolo di "scultore di sua Maestà". Ma veniamo ora ai due personaggi. René Duguay-Troun (1673-1736) apparteneva ad una famiglia di armatori che praticavano anche la pirateria. La sua fu una vita turbinosa, che si dipanò tra arrembaggi, amori e duelli. A soli 16 anni uccide un rivale in amore e s'imbarca sulla "Trinité", 18 cannoni, armata dalla sua stessa famiglia. Durante il lungo regno di Luigi XIV combatté per il suo re un gran numero di battaglie distinguendosi sempre, al punto che dopo aver compiuto 18 anni gli venne affidata una fregata da 14 cannoni, e l'anno successivo la nave Hermine da 40 cannoni. La sua carriera fu tutto un susseguirsi di scontri, al punto che gli venne riconosciuto l'incarico di ammiraglio. Sopravvisse a dozzine di scontri, fu fatto prigioniero più volte e fuggì, dopo una vita turbinosa morì a Parigi a conclusione di una tranquilla vecchiaia . Johann Dominik Mahlknecht (1793-1876) nacque invece in Gardena, sul lato sinistro della valle, cosa che induce i suoi biografi a farlo nascere a Castelrotto. Una famiglia di dieci bambini, solo cinque dei quali raggiunsero l'età adulta, una forte vocazione per i lavori d'intaglio, un padre che apprezza il talento del figlio e lo manda in Germania nella Foresta Nera a perfezionarsi presso amici gardenesi. Il giovane Mahlknecht raggiunge poi commercianti conterranei a Lione (Sanoner) e Les Mans. A vent'anni appena è a Nantes, scultore ormai indipendente, conosciuto ed apprezzato: una carriera rapidissima, come quella del corsaro Duguay-Troun. E' nel 1826 che viene nominato "scultore di Sua Maestà" ed il ministro degli interni gli mette a disposizione a Parigi uno studio al numero 9 del Quai d'Orsay. Le commissioni non mancano: quattro statue del Re Sole in tre città, statue nella chiesa parigina della Madeleine, agli Invalidi, La statua del corsaro Duguay-Troun fu esposta nel Salone nel 1828 ma inaugurata l'anno successivo in piazza Fratelli Lamennais. Spostata davanti al municipio sopravvisse intatta ai bombardamenti del 1944 e si trova ora, per l'appunto, nel castello della natia Saint Malo. Tuttavia Mahlknecht non si dimenticò della sua terra. La parrocchiale di Ortisei, infatti, ospita tuttora le statue dei quattro Evangelisti, da lui scolpite nel 1859. Un ritorno nella sua Gardena non poteva sfuggire, a "Dominique Molknecht", che si spense però a Parigi.

Home Page | Biografia | Contenuto del sito | Cronache del passato | Personaggi 1 | Personaggi 2 | Persone | Gallerie fotografiche | Bibliografia | Fonti fotografiche | I miei libri | Sponsor | Storie di sponsor | Contatti | Privacy Policy | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu